Logo
.
...Data lunedì 14 giugno 2021
...Visite ad oggi 744687  Visitatori
Logo
 

Ambito di Ricerca:Personaggi e biografie
   
PRODUZIONI
ARTISTICHE
ORIGINALI

by Davide Guccione
 

immagine allegata

vai al sito >>>

www.daveguccionevisual.com (Arte)

www.daveguccionevisual.com (Design)

www.daveguccionevisual.com (Grafica)

 

ABOUT ME

________________________

immagine allegata




La mia avventura nell’arte ha inizio negli anni ’90 quando entro in contatto con il movimento Hip Hop, e in particolare con il mondo dei graffiti che in Italia muoveva i suoi primi passi. Era un periodo di scoperta in cui si intuiva la forza della comunicazione su muro e si percepiva l’urgenza dello sviluppo di uno stile personale. Internet non era ancora così popolare e lo stile doveva colpire pur mantenendo l’anonimato.

È stata la mia prima scuola, ma in un certo senso quel modo di operare mi guida ancora oggi. Sono convinto che se qualcuno ha qualcosa da trasmettere attraverso l’arte, lo deve fare! Per questo ad un certo punto ho fatto quello che viene definito il grande salto, decidendo di lasciare il classico posto fisso per dedicarmi finalmente al 100% a ciò che amo fare, con la convinzione che nella vita serva avere coraggio per inseguire i propri sogni. L’emozione che un’opera può far nascere nell’animo dell’osservatore, attraverso una connessione tra artista e fruitore, è qualcosa di incredibile.

Nel tempo la mia arte si è spostata dal muro ad altre tecniche seguendo un percorso naturale in cui sono intervenuti vari fattori: l’interesse personale per la storia dell’arte, gli studi artistici al D.A.M.S. di Bologna, l’infatuazione per il jazz e il suo studio approfondito a livello pratico, teorico e storico. La curiosità nei confronti delle tecniche tradizionali delle belle arti mi hanno spinto, da autodidatta, ad approfondire quello che istintivamente sentivo potermi aiutare nella definizione di un mio proprio stile. La pittura a pennello prima su cartongesso e poi su tela, il collage, le tecniche dell’incisione e della serigrafia, il disegno a matita e l’acquerello; tutto questo mi ha portato a sviluppare una mia tecnica di lavorazione delle lastre di ferro con vernici e ruggine.

Assieme al filone della ritrattistica (jazz ma non solo), ho voluto sviluppare anche dei progetti dal carattere più decorativo ed universale. Nasce così il concept di W.HOW con l’intento di promuovere un approccio interattivo stimolato da giochi combinatori di forme e colori.Dal 2009 mi sono fatto conoscere con il marchio THE ORIGINAL DAVE GUCCIONE, denominazione che ho cambiato in DAVE GUCCIONE VISUAL da quando ho deciso di farne la mia attività professionale.

Nel tempo ho potuto esporre le mie opere in diversi contesti, in mostre collettive e personali e in fiere d’arte. Ho avuto la possibilità di collaborare con jazz club e festival musicali come Veneto Jazz e Vicenza Jazz, ho allestito personalmente mostre in contesti di musica Soul e Rhythm and Blues elaborando anche delle serie serigrafiche in edizioni limitate create appositamente per tali eventi.

 


_______________________


My adventure with art began in the 90s when I got in touch with the Hip Hop movement, graffiti in particular. As a matter of fact, graffiti were developing in Italy right in those years. It really was a time of discoveries; the power of this “on the wall communication” and the urgency of developing your own style were undeniable. Internet was not so popular at the time therefore you had to be remarkable and anonymous at the same time.

That was my first school of life, but somehow its modus operandi still guides me today. I am persuaded that if you have something to convey through art, you must do it! That’s the reason why at a certain point in my life I took the so called “big leap” and decided to quit my full time job to finally dedicate myself to what I love doing, with the firm belief that in life you need to have courage to follow your dreams. The feelings that an artwork can generate in the soul and the connection between the artist and the viewer are just incredible.

As time went by, my art shifted from the walls to other techniques; this natural flow was influenced by multiple elements: my personal interest for art history, the artistic studies at Bologna University, a deep love for jazz music that made me study it at a practical, theoretical and historical level. My curiosity for traditional techniques in fine arts pushed me to learn more about anything that could help me define my personal style. Brush paintings on plasterboard first and then on canvas, the collage technique, engraving and silk screen printing, pencil drawing, watercolor: it took all of these to develop my own technique of working iron sheets with varnishes and rust.

In addition to the portrait series (mainly but not limited to jazz icons) I decided to realize other projects with a more universal and decorative intention. That’s how the concept of W.HOW was born, aiming to promote an interactive approach through a mixing game of shapes and colors. I’ve been known with THE ORIGINAL DAVE GUCCIONE trademark since 2009, which I later changed into DAVE GUCCIONE VISUAL the moment I decided to make it my main career.

With time, I had the privilege of exhibiting my artworks in different locations, collective and personal exhibitions and art fairs. I had the chance to cooperate with some jazz clubs and music festivals, such as Veneto Jazz and Vicenza Jazz in Italy; I set up some exhibitions during Soul and Rhythm & Blues events, also by creating some special limited edition silk screen printings for each event.

 

 
immagine allegata
 
     
Edizione RodAlia - 15/11/2020
pubblicazione consultata 361 volte
totale di pagine consultate 692908
Copyright 2008- Ideazione e Coordinamento di Romualdo Guccione - Realizzazione tecnica del sito di Enzo Callari -